Il problema non è il debito…

Il problema non è il debito, ma il costo del debito (gli interessi) se il PIL (GDP) non cresce abbastanza…

I dati più recenti sono peggiori, ma già questi… e finchè i tassi di interesse restano depressi su questi livelli, allora si vede un pó di luce… Se salgono i tassi c è da ridere… E non serve che la BCE intervenga… basta rivedere il credit crunch che c è stato nel pieno della crisi finanziaria dove nessuna banca si fidava più a prestare soldi a nessun’altra (un pó come se tu dovessi prestare soldi a uno ma non sai se in pancia ha delle obbligazioni della Grecia che non verranno rimborsate come previsto e che potrebbero farti saltare a gambe all aria… L ultima volta ci hanno pensato le banche centrali accettando qualsiasi cosa come collaterale, ma quante cartucce hanno ancora da sparare?)

… C è da stupirsi di come gli indici di borsa stiano tenendo davanti ad una situazione del genere; si trada ció che si vede, non ció che si pensa, ed è meglio non fermarsi a pensare troppo, se no ti viene voglia di metterti short su qualsiasi cosa ti passa davanti…

Luca Giusti
http://www.qtlab.ch
http://www.lucagiusti.it

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...