Cipro: conto alla rovescia al Bank Run…

Banche ancora chiuse a Cipro, a sancire il principio che se uno paese va a rotoli, ci va senza “avvertire” e senza dare la possibilità alla gente comune di fare un bonifico e spostare i propri risparmi verso lidi più sicuri… già, perchè in realtà, la settimana corsa, prima del pasticcio sul prelievo forzoso poi bocciato, sono usciti dal paese quasi 5 miliardi di qualche “ben informato”. Ed intanto le agenzie di rating si affrettano a tagliare il rating dell’Isola, dopo il 4° giorno di chiusura degli sportelli bancari, e la BCE che dice che Cipro ha liquidità solo fino a lunedì.

…il solito pasticcio, anche questa volta. La Grecia non ha insegnato nulla: anche stavolta sarebbe bastato poco (in termini monetari) per evitare tutto questo, ma si è deciso anche stavolta di adottare la linea dura e così finiremo per dover intervenire comunque, ma ci costerà molto di più (proprio come è successo con la Grecia). Prima la Grecia e adesso Cipro sarebbero stati problemi gestibili: ciò che la Troika, la Germania e tutti i burocrati che hanno partecipato a questo bel pasticcio non hanno capito ancora una volta è il valore di “precedente” nel lasciare andare uno stato Europeo.

Prelievo forzoso, Default… sono tutte ipotesi ormai concrete per uno stato che appartiene alla zona Euro, e comunque vada, l’epilogo di questa crisi segnerà un precedente. Può, uno stato dell’area Euro, essere lasciato fallire? Può l’Europa imporre il congelamento dei risparmi dei cittadini di uno stato membro, al fine di impedirne il default? …sembra essere questo il principio che si sta sancendo, ed è di una gravità assoluta…. e tutto nel silenzio dei media italiani, che preferiscono parlare dello stipendio dei presidenti delle Camere (taglio 30 o taglio 50?), delle esternazioni di Grillo-Bersani-Berlusconi o di fare le pulci alla vita privata dei nuovi eletti grillini…scusate,  ma chi se ne frega??? Su tutta la stampa internazionale sono 4 giorni che campeggiano in prima pagina fior di analisi sulla situazione a Cipro.

Se il principio che va delineandosi è quello che i i risparmi privati, depositati nelle banche di un paese, sono garanti della solvibilità del paese stesso (del pubblico), allora credo che non ci siano molti dubbi sul da farsi…

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...