Se hai più di 100.000 € sul conto sei…

L’unione europea ha sancito il principio che se hai 100.000 € sul conto sei un Russo che ricicla denaro e quindi ti meriti un prelievo forzoso del 37,5%… Perchè scomodarsi a dimostrare che un illecito è stato commesso? La soluzione caldeggiata dall’Europa è molto più semplice e democratica: addirittura un “modello da seguire” per il presidente dell’Eurogruppo. Ma la direzione è questa ormai: chiunque è colpevole fino a prova contraria, e nel caso di Cipro neppure è sarà ammessa questa possibilità.

Ma quando leggi che hanno colpito i capitali dei Russi che erano stati spostati su Cipro per essere riciclati o nascosti grazie ad un sistema bancario connivente, uno potrebbe anche pensare che giustizia è stata fatta… Ma fermiamoci un secondo a pensare perchè uno dovrebbe ritrovarsi sul conto corrente più di 100.000 €:
…ti hanno appena rimborsato dei titoli di stato e non hai ancora reinvestito questa cifra
…hai venduto un immobile e hai sul conto l’importo incassato dal compratore
…hai ricevuto una eredità e stai cercando di monetizzare tutti i beni per poterli dividere fra gli eredi in maniera più corretta
…il tuo lavoro ti porta spesso a dover mantenere sul conto una certa liquidità: fai operazioni immobiliari e stai cercando qualche buona opportunità dopo aver liquidato un immobile o sei un trader (che non opera con un conto da 10.000 usd)
…hai lavorato e accantonato risparmi e avrai pure il diritto di farci ciò che vuoi (nei limiti cella legalità)

…capita solo ai Russi, quindi, o potrebbe capitare a chiunque di noi?

Ma nella sostanza tutti i conti, sopra o sotto 100.000 sono per adesso congelati: prelevi 300€ al giorno e si aspetta che a qualcuno venga in mente come uscire da sto pasticcio, perche è scontato che appena ridanno libero accesso al capitale la gente va in banca a svuotare il conto corrente.

Ma sembra che in Europa, oggi, si preferisca colpire subito la ricchezza che si vede invece di andare a colpire chi ha sbagliato e chi ha commesso illeciti … vi ricorda nulla?… è il modello europeo adottato da Monti: è più facile mettere l’IMU o la TARES o la patrimoniale sulle attività finanziarie o l’IVA più alta che in ogni altro paese, a breve il 22%, o dire al cittadino o all’impresa che deve dimostrare di non guadagnare quanto lo Stato presume che tu debba guadagnare (con un’inversione dell’onere della prova) e colpire dove è più facile e immediato che non andare a scovare i veri G R A N D I evasori o i ladri che hanno rubato per davvero, perche andare appresso a costoro significherebbe tirare dentro spesso qualche banca o toccare interessi che non è il caso di toccare. Come fai a pensare che il caso di MPS sia isolato… Mussari era il presidente dell’ABI e non un dirigente di una filiale di montagna che è scappato con la cassa… E Monti che fa? Decide che il paese deve prestare soldi alla banca e si giustifica che è quasi un affare per gli alti tassi che la banca dovrà pagare… ma se è questo grande affare, perchè MPS non è andata sul mercato ad emettere bond? Perchè nessun operatore finanziario li avrebbe voluti se non a prezzi tipo bond Greci (altro che affare) ed il cerino andava passato a qualcun’altro…

Questo è il “modello” Europeo… E non siamo che all’inizio… come se esce? Forse il modello Islanda non è facilmente replicabile ma dovrebbe insegnarci qualcosa…

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...