Commodities Agricole un anno dopo… E l’incognita meteo di settembre…

Chi si ricorda dell’estate del 2012, in cui un’ondata di siccità negli Stati Uniti aveva distrutto interi raccolti e mandato i prezzi dei cereali alle stelle?

Quest’anno le condizioni meteo particolarmente favorevoli per le coltivazioni di tutti i principali paesi produttori, preannunciano una mietitura abbondante (ma il dato è già stato scontato dai mercati). Da settembre dell’anno scorso il prezzo del mais ha perso il 30% del suo valore, seguito a ruota da quello del grano, -29% rispetto a novembre. Solo la soia ha resistito, per merito della Cina, che a luglio ne ha importato oltre 7 milioni di tonnellate, anche se sul costo pesano comunque le previsioni di produzione record annunciate dal Brasile.

Ma nell’ultima settimana i prezzi dei cereali hanno visto un leggero rimbalzo. La domanda, ora, è se la dinamica continuerà. Tutto dipende ancora una volta dal meteo: il mais fiorisce ad agosto, ma quest’anno è stato piantato in ritardo a causa dei rovesci primaverili. In caso di gelo precoce a settembre i prezzi potrebbero tornare ai livelli dell’anno scorso…

Per approfondire come sfruttare le dinamiche stagionali per operare sui mercati finanziari, puoi dare una occhiata qui: http://www.qtlab.ch/index.php?option=com_seminar&task=3&cid=53

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...