soros

Soros: speculazione o copertura?

Da qualche mese leggo commenti su una quantità di Put su SPY (l’ETF su S&P500) comprata da Soros, che ha raggiunto ormai un 16.65% del suo portafoglio (circa $2.21B su un portafoglio di $13.27B a fine giugno 2014). E’ una esposizione enorme se consideriamo che, al 30 giugno 2014, le posizioni più importanti che Soros aveva in portafoglio erano: CONSOL Energy Inc. (CNX) – 1.7664%, Google Inc. (GOOG) (GOOGL) Class C – 0.8431%, Level 3 Communications Inc. (LVLT) – 0.5914%, Time Warner Cable Inc. (TWC) – 0.491%, and New Oriental Education & Technology Group (EDU) – 0.4823%.

E’ l’inizio della fine? …o il finanziere che mise in ginocchio le banche centrali speculando su Lira e Sterlina sta perdendo il suo “tocco magico”? Probabilmente nessuna delle due: solo un’interpretazione un pò “affrettata” (o “maliziosa”)…

E’ una posizione di per sè enorme, ma si tratta pure sempre di una posizione ribassista (in leva, dato che impiega opzioni, anche se non è noto su che moneyness e scadenza sia posizionato) pari ad un 16% di un portafoglio… il restante 84% del portafoglio da cosa è composto? da Azioni comprate? …allora si tratterebbe di una semplice copertura di questo 84% di posizioni rialziste, in un momento in cui i mercati stanno mostrando un pò più di fatica a rompere i recenti massimi, in mesi che stagionalmente non hanno lesinato, in passato, qualche brusca correzione.

Un istituzionale non si copre comprando Put su diversi 100 sottostanti: copre un portafoglio, impiegando lo strumento più efficiente che può utilizzare in virtù di tutti i vincoli che ha e della composizione di tale portafoglio. Dubito fortemente che questi 2 Billion siano solo premi OTM, quindi anche in caso di risalita violenta del mercato, il danno non ammonterebbe al 16% del portafoglio, ma ad una percentuale inferiore e sarebbe compensato dal guadagno sulla salita delle posizioni long che sta difendendo con queste Put acquistate.

…ma chi dice che bisogna mettersi short, e lo dice ormai da quando l’S&P500 è tornato a 1000 punti (adesso siamo a 2000), prima o poi avrà ragione: l’S&P500 correggerà, e probabilmente anche di qualche centinaio di punti… ma chi è short da 5 anni, in attesa della “resa dei conti” ormai si è estinto, mentre chi in questi anni ha cavalcato il trend a rialzo, oggi non ha che da difendere i profitti realizzati in portafoglio, coprendosi in momenti come questi in cui non è chiaro se il mercato può ripartire con la stessa spinta…

Buon trading!

Opzioni Ottobre1

 

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...